RUMINANZE 0015 | 2017 ———— IT
presenta
S\oggetto

di Maurizio Chiantone
Curatore, concept e performer di S\oggetto per Danza Butoh e orchestra di aerofoni a Solchi Sperimentali Fest
Performance per
Aerofoni, corpi, tessuti, colori, testo, pubblico, plastica, wood, elettroacustica. 

Il progetto si concentra sull’aspetto educativo attraverso la rappresentazione del principio della libertà individuale in relazione ai principi contenuti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. La performance che presentiamo, vuole evidenziare attraverso suoni e corpi, l’attraversamento simbolico che dalla purezza della nascita ci porta all’adolescenza e poi all’età adulta con un carico pesante e soprattutto confuso su cosa siamo, cosa facciamo e dove stiamo andando.

Nella sua dimensione performativa aperta, Ruminanze mette in atto una serie di processi estetici che aprono spazi di interazione inattesi tra gli artisti, fondati su elementi condivisi in maniera temporanea, o semplicemente costruiti sull’incontro che avviene per caso, determinato dall’abitare lo stesso luogo e lo stesso tempo in maniera transitoria. Qui, la performance non è più e non è solo site-specific: essa si configura piuttosto attraverso un insieme di pratiche context-specific, orientate ad un contesto che è uno spazio pluriverso, in cui convergono in modo imprevedibile le risonanze del luogo, le voci, gli echi degli artisti. [L.P.]

È in questo flusso di corpi, suoni e movimenti che si costruisce l’esperienza di Ruminanze, generata da un incontro che è allo stesso tempo materiale ed immaginario, amplificato dall’ambiguità, dall’imponderabilità e dalla potenza dell’esperienza del suono.

La performance racchiude in sé la nascita e la crescita verso l’âge de raison. 
Durante lo stadio della maturità, oggi, le persone comuni, influenzate dalle tante informazioni, dalla pressione economica, dalla confusione culturale e dalle paure oggettive conseguenza di un travagliato periodo storico complesso e spesso carico di negatività, manifesta più fragilità e minor fiducia nella propria capacità di creare valore, di raggiungere obiettivi importanti ed esprimere appieno tutte le proprie potenzialità; in questo contesto, le barriere sociali, l’uso del potere indiscriminato e incontrollato di chi lo detiene; l’arroganza, l’avidità e la prepotenza di quegli individui concentrati nei centri di gestione economica politica e sociale,  unito a forze occulte e coese, costituiscono insieme alla paura, un freno drammatico al volo verso il futuro a cui ogni uomo o donna ha diritto.
Questa condizione è come un oppio della mente, una corda che stringe il nostro corpo e ci impedisce di compiere azioni, una prigione invisibile.
Ma la libertà dell’anima, della coscienza, degli ideali, dell’autoemancipazione, dei sogni, dei desideri, è inattaccabile. Intoccabile.

La voce del cuore non può essere imbavagliata nè può restare muta ma toccherà una dopo l’altra milioni di voci; le vie dei canti [ cit. B. Chatwin] diventano grido di battaglia, di lotta e di vittoria per riaffermare la centralità dell’uomo e il suo diritto alla dignità e al rispetto della vita.[M.C.]

sound performers [aerophones united ensemble] \ maurizio chiantone, gaetano corallo, giosuè grassia, lorenzo lustri, marco olivieri, giuseppe savino, michele tuozzolo
vestale, fashion, make up designer \ rosanna de lucia
sonic body \  mattia di mauro, marie-thérèse sitzia
video, photography \ enrico pofi
wood consultant \ gianni battimiello
white writer \ marilì mustilli
audio engineers \ giacomo michele attruia, vincenzo buono

23 Febbraio 2017
Solchi Sperimentali Fest – Ex Asilo Filangieri – Napoli 

https://youtu.be/LOHtWgeT-Ow